il Diritto Marittimo

II - 2018

 

back


DOTTRINA

ANDREA CANNONE – Le misure provvisorie adottate nell’affare della Enrica Lexie
ABSTRACT
L’analisi del complessivo assetto cautelare risultante dall’ordinanza resa dal Tribunale
internazionale del diritto del mare e da quella proveniente dal tribunale arbitrale
successivamente costituito di cui all’annesso VII della Convenzione delle
Nazioni Unite sul diritto del mare del 1982 evidenzia anche una conferma implicita
da parte di quest’ultimo tribunale delle misure provvisorie già disposte dal Tribunale
del mare e, ancorchè non preso espressamente in considerazione nella seconda ordinanza,
il carattere identico della posizione giuridica del marine Latorre rispetto a
quella del sergente Girone. Quest’ultima ordinanza si segnala inoltre sia per l’attitudine,
tipica della mediazione internazionale, a perseguire nella fase cautelare una soluzione
accettabile per ambedue le parti e sia per il ricorso alle considerazioni di
umanità come un vero e proprio criterio giuridico, richiamato anche nel dispositivo.
Quanto all’applicabilità delle norme consuetudinarie sulla immunità dei marines invocata
dall’Italia e contestata dall’India in ambedue i procedimenti cautelari, alla
luce dell’orientamento emerso in alcune pronunce arbitrali pare ragionevole attendersi
che nella decisione finale il tribunale arbitrale, in applicazione dell’art. 293 della
Convenzione sul diritto del mare, possa prendere in considerazione le norme consuetudinarie
sulla immunità funzionale.
The analysis of the comprehensive situation of the duties of the parties to the
dispute resulting from the two orders on provisional measures adopted by the
International Tribunal for the Law of the Sea (ITLOS) and by the Annex VII arbitral
tribunal (Annex VII AT) discloses also the implicit confirmation by the latter tribunal
of the provisional measures adopted by ITLOS and moreover, as for marine Latorre, not
mentioned in the second order, the identical legal positions of Sergeant Girone. The
Annex VII AT Order discloses in the provisional phase the attitude, typical of the
international mediation, of seeking a solutions acceptable by both parties and the
reference to considerations of humanity as a proper legal criterion, put in evidence in
the operative provisions. As for the application of the international rules on functional
immunity invoked by Italy and contested by India in the two provisional proceedings,
in the light of the case law of recent arbitral decisions can be reasonably expected that
in its final decision the arbitral tribunal, in applying art. 293 of the UN 1982
Convention on the Law of the Sea, will take into consideration those rules.

ANNA MELANIA SIA – Considerazioni sulla nuova strategia della Commissione europea per l’aviazione civile e i sistemi aerei a pilotaggio remoto
ABSTRACT
Prendendo spunto dalla Comunicazione COM(2015) 598 final, “Una strategia
per l’aviazione in Europa”, adottata dalla Commissione europea nel dicembre 2015,
il lavoro analizza le misure proposte volte all’adozione del “principio della proporzionalità”
quale nuovo criterio di valutazione del rischio nell’aviazione civile. Una
particolare attenzione è riservata ai profili critici individuati nella disciplina concernente
la responsabilità civile e nel regime assicurativo adottabile ex reg. (CE) n.
785/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio del 21 aprile 2004 “Relativo ai requisiti
assicurativi applicabili ai vettori aerei e agli esercenti di aeromobili”.
Taking a cue from “An Aviation Strategy for Europe”, COM (2015) 598 final,
adopted by the European Commission in December 2015, the work analyzes the
proposed measures aimed at the adoption of the “principle of proportionality” as a new
criterion for assessing the risk in civil aviation. A particular attention is paid to the
critical profiles identified in the regulations concerning civil liability and in the
insurance regime applicable pursuant to reg. (EC) n. 785/2004 of the European
Parliament and of the Council of 21 April 2004 “On insurance requirements for air
carriers and aircraft operators”.
PROSHANTO K. MUKHERJEE E HUIRU LIU – The enigmatic Maritime Lien: a critical overview of Common Law, Civil Law, Convention Law and Chinese Law
ABSTRACT
The concept of the lien is a legal phenomenon of universal purport that stretches
across the boundaries of legal systems. A lien serves at once as a security as well as a
charge or encumbrance which confers on its holder a proprietary interest in the subject
property. In civil law jurisdictions, the possessory lien is described by the appellation
“right of retention”, a right that is lost once the property is no longer retained by its
holder. The maritime lien, with which this article is concerned, has certain unique
characteristics. The first part of the article provides an exposé of the legal essence of the
common law and civil law perceptions of the maritime lien and introduces the
international convention law. The Chinese law which predominates the latter part
includes discussion of the relevant legislation, in the main, the Chinese Maritime Code.
The characteristics and features of the maritime lien are discussed highlighting its
peculiarities and uniqueness. The lack of international harmonization in this area of law
is conspicuous. In view of the present law being fraught with lack of international
uniformity, it is submitted that the 1993 Convention exemplifies a reasonable effort by
the international maritime community to foster a degree of much needed commonality.
If attainment of international harmonization is the intended goal in this important field
of maritime law, states which have not yet done so, should be encouraged to join the
convention to enable the world maritime community at large to reach it.
GIOVANNI PRUNEDDU – Primi spunti in tema di pacchetti turistici ed attività commerciali delle compagnie aeree
ABSTRACT
L’articolo, partendo dalla dir. 2015/2302/Ue del Parlamento europeo e del Consiglio,
del 25 novembre 2015, relativa ai pacchetti turistici e ai servizi turistici collegati,
che modifica il reg. Ce n. 2006/2004 e la dir. 2011/83/Ue del Parlamento
europeo e del Consiglio e che abroga la direttiva 90/314/Cee del Consiglio, prende
in considerazione il problema dell’inquadramento di servizi offerti o promossi, con
varie modalità, attraverso i portali delle imprese turistiche e delle compagnie aeree.
In quest’ottica vengono, altresì, ricostruite le tappe che hanno condotto all’attuale
fase del comparto del trasporto aereo di passeggeri. Viene infine presa in considerazione
la disciplina del consumatore al trasporto aereo di passeggeri.
On the basis of the Directive (EU) 2015/2302/EU of the European Parliament
and Council on package travel and linked travel arrangements, amending Regulation
(EC) No 2006/2004 and Directive 2011/83/EU of the European Parliament and of
the Council and repealing Council Directive 90/314/EEC, this article provides a critical
analysis of the legal framework surrounding the travel services offered/promoted by
tourism enterprises and airline companies through their online portals.
In this light, the past circumstances that led to the current air transport passengers
phase are examined.

NOTE E OSSERVAZIONI A SENTENZA

STEFANO DOMINELLI – L’azione diretta del danneggiato nel processo civile internazionale uniforme: riflessioni a margine della sentenza Assens Havn contro Navigators Management (UK) Limited della Corte di giustizia dell’Unione europea
STEFANO FADDA – Costi minimi: ultimo atto?
CORRADO MEDINA – Responsabilità dell’armatore per danni a membri dell’equipaggio derivanti da eventi di pirateria marittima
MATTEO MIATTO – Rappresentanza processuale del raccomandatario ed individuazione del soggetto legittimato a stare in giudizio in nome e per conto del vettore
TULLIO SCOVAZZI – Cannoni e rompicapi
DIEGO SERRA – Concessione demaniale marittima e attività commerciali ex art. 68 cod. nav. tra concorrenza, efficienza e sicurezza delle attività portuali: brevi osservazioni sulla tutela dell’attività d’impresa alla luce dei principi nazionali ed europei sull’azione amministrativa
GEROLAMO TACCOGNA – Circolare ministeriale ed affidamento del servizio di rimorchio
MATTEO TIMO – Auto-attribuzione di una concessione e obbligatorietà della procedura comparativa
CHIARA TUO – La nozione di “luogo di abituale svolgimento dell’attività lavorativa” ancora al vaglio della Corte di giustizia UE: il caso degli assistenti di volo

GIURISPRUDENZA DELL’UNIONE EUROPEA

GIURISDIZIONE – Artt. 13.5 e 14.2.a) Regolamento (CE) n. 44/2001 – Azione diretta del danneggiato nei confronti dell’assicuratore dell’autore del danno – Clausola attributiva di competenza esclusiva nel contratto di assicurazione – Non vincola il danneggiato. Corte di giustizia UE, Sez. VIII, 13 luglio 2017 (con nota di S. DOMINELLI)
GIURISDIZIONE – Lavoro aereo – Art. 19.2 Regolamento (CE) n. 44//2001 – Nozione “base di servizio” – Nozione di “luogo in cui il lavoratore svolge abitualmente la propria attività – Non equiparabilità – Rilevanza. Corte di giustizia UE, Sez. II, 14 settembre 2017 (con nota di C. TUO)
TRASPORTO TERRESTRE – Trasporto su strada – Prezzo del servizio – Costo di esercizio. Corte di giustizia UE 21 giugno 2016 (con nota di S. FADDA)

GIURISPRUDENZA ITALIANA

DEMANIO MARITTIMO – Area adibita a porto turistico – Concessione a se stesso da parte del Comune nel cui territorio tale area si trova – Suo contrasto con il modello legale.
DEMANIO MARITTIMO – Concessione a se stesso da parte del Comune nel cui territorio tale area si trova – Parere positivo del Ministero dei Trasporti – Difformità dal modello legale. T.A.R. Toscana 27 marzo 2017 (con nota di M. TIMO)
DEMANIO MARITTIMO – Concessioni demaniali – Rinnovo della concessione. T.A.R. Toscana, Sez. III, 24 giugno 2016 (con nota di D. SERRA)
LAVORO NAUTICO – Danni sofferti da marittimo a seguito di assalto di pirati – Responsabilità dell’armatore ex art. 2087 cod. civ. Trib. Ravenna 8 novembre 2016 (con nota di C. MEDINA)
PORTI – Operazioni portuali – Varo e alaggio.
PORTI – Varo e alaggio – Necessità dell’iscrizione nel registro ex art. 68 cod. nav. T.A.R. Toscana, Sez. III, 24 giugno 2016 (con nota di D. SERRA)
RACCOMANDATARIO – Rappresentanza processuale –Atto di nomina - Omissione del suo deposito alla Camera di Commercio – Inopponibilità ai terzi. Trib. Venezia 30 novembre 2016 (con nota di M. MIATTO)
RIMORCHIO – Circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 18 dicembre 2013 prot. n. 13961 – Suo carattere meramente ricognitivo delle disposizioni contenute nel d.lgs. 163/2006 – Disciplina del regime di efficacia dei regolamenti locali – Non è legittima.
RIMORCHIO – Circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 3 marzo 2014 n. 2235 – Sua legittimità.
RIMORCHIO – Criteri di formazione delle tariffe – Circolare – Legittimità.
RIMORCHIO – Valutazione delle caratteristiche dello svolgimento del servizio – Discrezionalità dell’Amministrazione.
RIMORCHIO – Requisiti soggettivi di pre-qualificazione e i criteri oggettivi di qualificazione dell’offerta – Distinzione. T.A.R. Lazio 13 giugno 2016 (con nota di G. TACCOGNA)
SEQUESTRO CONSERVATIVO – Privilegio sul carico a garanzia del pagamento del nolo - Termine di estinzione – Esigenza di sequestro del carico. Trib. Ravenna 30 aprile 2016
TRASPORTO MARITTIMO – Azione risarcitoria – Onere della prova – Natura del pregiudizio imputato al vettore. App. Bologna 8 febbraio 2018
TRASPORTO TERRESTRE – Affidamento del trasporto a vettore abusivo – Sanzione della confisca della merce ex art. 7, comma 2, d.lgs. n. 286/2005 – Responsabilità del proprietario della merce – Necessità dell’elemento soggettivo. Cass., Sez. II, 1 marzo 2018, n. 4866
TRASPORTO TERRESTRE – Deposito di merci in transito – Furto - Responssabilità del vettore – Prova liberatoria. Trib. Udine 23 genaio 2017
TRASPORTO TERRESTRE – Furto della merce – Responsabilità del vettore – Colpa grave. App. Venezia 6 novembre 2017
TRASPORTO TERRESTRE – Trasporto su strada – Costi di esercizio – Pubblicazione periodica – Annullamento. T.A.R. Lazio 21 febbbraio 2017
TRASPORTO TERRESTRE – Trasporto su strada – Costi di esercizio – Condizionamento della libera contrattazione.
TRASPORTO TERRESTRE – Trasporto su strada – Costi di esercizio – Idoneità e proporzionalità rispetto a obiettivi di interesse pubblico.
TRASPORTO TERRESTRE – Trasporto su strada – Costi di esercizio – Modalità di determinazione. AGCM 8 febbraio 2017
VENDITA DI MERCI – Assicurazione – Furto dopo la consegna al vettore – Legittimazione dell’assicuratore del venditore – Non sussiste. Trib. Udine 23 gennaio 2017

GIURISPRUDENZA INGLESE E STATUNITENSE

GIURISDIZIONE – Clausola di scelta del foro in polizza di carico – Forum non conveniens – Onere della prova – Disciplina sostanziale applicabile alla responsabilità del vettore. U.S.D.C. - S.D. New York 16 febbraio 2017
SALVATAGGIO – Ricupero dei fusti di alcuni cannoni – Successivo ricupero di altri oggetti dalla stessa nave – Decorrenza della prescrizione. QBD-Administrative Court 10 luglio 2017 (con nota di T. SCOVAZZI)
TRASPORTO MARITTIMO – Art. IV.5 Hague Rules – Significato di “unit”. Court of Appeals 22 febbraio 2018
TRASPORTO MARITTIMO DI COSE – Limite del debito del vettore – Merci in container – Definizione di “package” – Descrizione del carico nella polizza di carico. U.S.D.C. – S.D. New York 3 agosto 2017

CRONACHE E NOTE

DIEGO DE SAN SIMÓN – Validity of foreign jurisdiction clauses in bills of lading under the new Spanish Maritime Navigation act 14/2014: analysis in the light of the recent decisions of the Courts of Appeal
ABSTRACT
Among the many and different developments contained in the “new” Act
14/2014 on Maritime Navigation, the specialties of jurisdiction and competence, that
affects to the validity – or not – of foreign jurisdiction clauses in bills of lading, are
one of the issues on which more debate has been generated. The present study makes
a general consideration on these new rules of “procedural specialities” and goes
through the trend of the Spanish Courts previous to the entry into force of the Act
14/2014 to reach to the current regime. The author analyzes the first and important
decisions of the Spanish Courts of Appeal on this matter – since this “new” Act came
into force – and makes some observations and comments on the different possible
scenarios to which the parties may face at the time of challenging a foreign
jurisdiction clause contained in a bill of lading. Furthermore, among his conclusions,
the author highlights the importance of these first decisions that are clearing up the
legal position in Spain in connection with the validity and effectiveness of said foreign
jurisdiction clauses – contained in bills of lading –, and adds that this “new” regime
obliges our Courts to review the case law and its position thereon, allowing our
judges to have a clear and forceful position on when and in which cases one rule or
another is to be applied in order to examine the validity and effectiveness of said
foreign jurisdiction clauses contained in a bill of lading.

NOTIZIARIO

4th Maritime Law Conference in Bremen, 24 November 2017
L’Autorità di Regolazione dei Trasporti interviene in materia di accesso alle infrastrutture portuali
Aumenta la tutela per i lavoratori minorenni a bordo delle navi